Stress lavorativo: 5 Consigli Soliti + Uno Efficace per prevenire o uscire dal Burnout

Stress lavorativo: 5 Consigli Soliti + Uno Efficace per prevenire o uscire dal Burnout

Uno dei maggiori rimedi per prevenire stress da lavoro è allenare l’autoefficacia. Prima di affrontare questo tema importantissimo per mettere a riparo ogni singola risorsa umana dell’azienda, è bene parlare di stress da lavoro cause e soliti consigli. mentre se il tuo obiettivo è “prevenire lo stress lavorativo ti conviene saltare all’ultimo paragrafo,

Lo stress lavorativo è una condizione psicologica che può manifestarsi a seguito dell’eccessivo carico di lavoro e che può sfociare a livello fisico con mal di testa, insonnia, gastrite, nausea e altro. A livello emotivo, lo stress lavorativo può sfociare in cattivo umore, ansia, intensa tristezza, demotivazione e mancanza di concentrazione sul lavoro.

È importante analizzare a fondo quali sono le cause del burnout lavorativo e come è possibile uscirne nel minor tempo possibile. Vediamolo di seguito. 

Ti potrebbe interessare anche:

Migliorare la qualità del lavoro
Come prendere decisioni importanti a lavoro

Le cause del Burnout lavorativo

Il burnout è un grave problema che porta i dipendenti di un’azienda a sentirsi sopraffatti o insoddisfatti del proprio lavoro. Le cause del burnout che generano questa problematica sono tante, tra queste:

  • cambiamenti di ruoli e mansioni: in un’azienda o società, capita sovente che si verifichino cambiamenti, soprattutto quando le esigenze cambiano e i dipendenti acquisiscono una familiarità maggiore con l’azienda. Tuttavia, se alcuni dipendenti vengono inseriti in un altro contesto, dove c’è bisogno di acquisire nuove competenze, il cambiamento potrebbe creargli frustrazione.
  • Sovrapposizione di ruoli in azienda: questo è uno dei problemi che può minare la stabilità di una PMI. Quando all’interno di un’impresa non è ben definito chi fa cosa, si verifica un’invasione di campo dannosa per la produttività.
  • mancanza di impegno lavorativo: l’ambiente di lavoro presenta degli elementi tossici che alcuni dipendenti mal digeriscono oppure i loro valori personali non si allineano con quelli aziendali. Se il coinvolgimento è scarso o assente, il burnout potrebbe manifestarsi in tutta la sua ferocia. La conseguenza diretta è l’assenza totale di impegno oppure il desiderio di abbandonare il lavoro;
  • ore lavorative lunghe e stress elevato: pensare che gli orari più lunghi si traducono in maggiore produttività è fondamentalmente errato. Purtroppo molte aziende tendono a richiedere ai dipendenti maggior tempo all’attività lavorativa. Se i collaboratori a ore o part-time vedono in questo un’opportunità per guadagnare di più, quelli full time apprezzano poco questa pretesa. I lavori ad alto stress con orari lunghi rendono difficile ai lavoratori ottenere i tempi di inattività necessari per svolgere correttamente il proprio lavoro. Alla fine, ne usciranno fisicamente e mentalmente esausti;
  • mobilità ascendente limitata: se i dipendenti non vedono sbocchi per avanzare all’interno della società in cui lavorano oppure di espandere le proprie competenze, potrebbero iniziare a cercare altrove. Per evitare che accada, potrebbe essere sufficiente offrire loro opportunità di formazione continua e percorsi di sviluppo professionale ben definiti.

Approfondisci: Come smettere di rimandare a domani il lavoro

Consigli soliti per superare lo stress lavorativo

Il logorio quotidiano causato dallo stress lavorativo può rendere la vita impossibile. Per affrontarlo ci vuole grande volontà d’animo, pazienza e risolutezza, magari mettendo in pratica i seguenti consigli: 

  1. acquistare consapevolezza: quando si manifestano sensazioni intense negative, come nervosismo e irritabilità, l’unico modo per affrontarle è analizzare la situazione lucidamente e affondando fino alle radici dello stress. Cosa rende il lavoro così pesante? Il datore di lavoro, gli altri colleghi o i ritmi stressanti? Soltanto una volta individuata l’origine del problema, si può provare a risolverla;
  2. pianificare il lavoro: scadenze e obiettivi creano emozioni negative? Organizzarle per ordine di priorità all’interno della giornata lavorativa, evitando così di sprecare inutili energie;
  3. imparare a rilassarsi: training autogeno, meditazione o altre tecniche possono aiutare a gestire lo stress lavorativo. Vanno utilizzate con regolarità, altrimenti non funzionano;
  4. lasciare in ufficio lo stress: il lavoro crea stress? Allora lasciare entrambi in ufficio e dedicare il proprio tempo libero ad attività rilassanti o che consentono di scaricare lo stress, come lo sport;
     
  5. mangiare salutare: molti dipendenti dedicano metà tempo alla pausa pranzo, mangiando spesso un panino o un tramezzino. Invece, l’ora libera è un’opportunità per fare un pranzo salutare e completo, poiché una corretta alimentazione offre un enorme benessere psicofisico. 

Previeni lo stress lavorativo con l’autoefficacia

E’ l’imprenditore a essere stressato?

Quando è il datore di lavoro, l’imprenditore, o qualunque manager che guida l’azienda o un team di persone a essere preda di stress sul lavoro, è bene che impari a allenare l’autoefficacia anche in relazione della leadership esercitata sugli altri.

Ne parla Antonio Panico in questo video

per un imprenditore allenare l’autoefficacia non solo previene lo stress sia proprio che dei propri dipendenti, ma addirittura porta a ottenere dei risultati economici superiori come nel caso della testimonianza del video successivo.

Credenze Limitanti – Come Eliminarle e Migliorarsi la Vita

E’ un collaboratore a essere stressato?

Anche qui informare il collaboratore che può allenare la propria efficacia può essere una soluzione valida. Ma di base nei contesti di lavoro ciò che mette al riparo da queste problematiche sono sempre gli atteggiamenti imprenditoriali e il modo in cui gestisce l’azienda e i propri collaboratori. Ecco alcuni suggerimenti dal canale Youtube di Business coaching Italia

  • Definisci correttamente un piano di compensi per la crescita dei dipendenti
  • Coinvolgi e rendi soddisfatto ogni membro del tuo team
  • Rendi più produttivo il tuo team

Ogni singola risorsa umana se consapevole di essere più produttivo può evitare di perdersi in crisi personali spesso motivate solo dalla consapevolezza di non sentirsi di aver dato realmente abbastanza alla causa comune.

Leggi anche: Autoefficacia, motivazione e performance lavorative

Contenuti dell'articolo

VIDEOCORSO GRATUITO
Come creare espansione aziendale
Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

VIDEOCORSO GRATUITO

Come creare espansione aziendale

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG

Mercoledì 12 Ottobre - Ore 19:00

Webinar GRATUITO
Business Coaching

"Come diventare un Business Coach efficace, gestire la propria azienda con successo o crearsi un reddito integrativo e farlo di professione..."

- Attenzione: I posti SONO limitati -

Mercoledì 12 Ottobre - Ore 19:00

Webinar GRATUITO Business Coaching

"Come diventare un Business Coach efficace, gestire la propria azienda con successo o crearsi un reddito integrativo e farlo di professione..."

- Attenzione: I posti SONO limitati -

Prenota GRATIS la tua sessione gratuita di Business Coaching.