Macrostruttura multidivisionale

Macrostruttura multidivisionale

Tra i tipi di strutture organizzative, la macrostruttura multidivisionale rappresenta il grado massimo di complessità ed organizzazione vigente all’interno di un sistema aziendale. Sin dalla definizione dei ruoli per gli organi appartenenti alla linea gerarchica si riscontrano almeno quattro livelli distinti tra: livello corporate o alta direzione, livello business o direzioni di divisione, direzione di funzione e unità operative. Ciascun livello gerarchico è composto al suo interno da soggetti aventi lo stesso grado, dunque è una gerarchia orizzontale in cui nessuno ha una posizione di superiorità rispetto all’altro appartenente al medesimo livello.


All’interno della macrostruttura multidivisionale si riscontra inoltre la presenza di organi di staff non aventi carattere decisionale , come quelli della linea gerarchica, ma distinti tra tecnostruttura e supporto. Gli organi di staff in questo caso sono presenti sia a livello di azienda che di divisione, dunque a livello di input e di output. Ulteriore elemento costituente la macrostruttura multidivisionale è la presenza di un decentramento parallelo verso le direzioni di divisione, generalmente articolate per funzioni.

Quale tipo di azienda usa la macrostruttura multidivisionale?

La tipologia di macrostruttura multidivisionale è generalmente applicata all’interno di aziende aventi volumi elevanti e una vasta gamma di differenziazioni in termini di output, dunque di prodotti, di mercati su cui posizionarsi e target a cui rivolgersi.
Le potenzialità fornite risiedono infatti nella elasticità di gestione, grazie alla presa in carico di singoli referenti per ciascuna divisione a cui si aggiunge la plasticità di adattamento alle singole variabili ambientali del contesto socio-economico del mercato territoriale individuato.
Le condizioni necessarie e sufficienti per garantire la corretta implementazione di tale macrostruttura prevedono inoltre un’eterogenità dei mercati e dei clienti per uno stesso prodotto, quanto un’eterogeneità dei prodotti in termine di produzione e di mezzi.
Il presupposto ideale però incombe in ostacoli apposti dai punti critici all’interno della macrostruttura multidivisionale tra cui la presenza di lenta o parziale comunicazione tra le divisioni, la quale potrebbe generare un livello troppo alto di indipendenza delle singole divisioni dall’azienda centrale, ma anche l’impiego di costi in più per l’assoluzione delle medesime funzioni.

Contenuti dell'articolo

VIDEOCORSO GRATUITO
Come creare espansione aziendale
Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Prenota GRATIS la tua sessione gratuita di Business Coaching.