Fasi della gestione aziendale

E’ doveroso precisare che senza una solida organizzazione aziendale gli obiettivi tarderanno ad arrivare. Alla base di ottimi risultati ci sono step da fare, studiati nei minimi dettagli e discussi al tavolino con persone fidate e competenti.

Improvvisare e lasciare le cose al caso non porterà risultati, anzi vi farà solamente perdere tempo e credibilità. La gestione aziendale non è che l’insieme di operazioni che collegate tra di loro porterà al raggiungimento degli obiettivi. Se tra di loro non saranno collegate in maniera corretta, qualcosa potrebbe non tornare.

Le fasi della gestione potranno essere discusse all’interno dell’azienda e riguardare  tutto lo staff ed i vari settori, ma potranno anche interessare terzi. Le fasi sono 6 e per la buona riuscita dovranno essere seguite tutte.

La gestione è definita come quel complesso di operazioni economico-finanziarie, tra loro collegate e coordinate, effettuate dagli organi aziendali in funzione degli obiettivi da raggiungere.

Non esiste una sequenza universale da seguire, le fasi di gestione possono variare a seconda del contesto, dell’obiettivo, della grandezza dell’azienda, a seconda di quante e quali personale parteciperanno al progetto.

Cosa certa è che per avere successo sarà necessario seguirle tutte. 

Le sei fasi della gestione aziendale

Pianificazione

  1. La fase di pianificazione: avere ben chiaro l’obiettivo sarà fondamentale. Sarà necessario studiare e attuare una strategia degli obiettivi aziendali.  E’ una fase molto lunga, molti saranno gli aspetti da trattare e niente potrà  essere lasciato al caso. Pianificare ci impegnerà molte ore, dovremmo aver pazienza, idee e competenze specifiche.  Ci troveremo di fronte a dover trattare con 3 diversi processi:
  •  primario fornisce un valore diretto ai clienti;
  • secondario: sarà di supporto al processo primario;
  •  management: permetterà di misurare i processi primari e secondari confermando o meno la conformità.

Analisi

2 La fase di analisi: in questa fase è importante capire e garantire che i processi esistenti siano idonei al raggiungimento degli obiettivi aziendali. 

Ci sono due tipi di analisi: 

  • qualitative: basata sulla qualità. Qui le tecniche di analisi includono l’analisi del valore aggiunto e l’analisi delle cause principali.
  • quantitative : basata sui numeri . Qui le tecniche di analisi variano dalla simulazione di processo all’analisi del flusso

Progettazione

3 L’obiettivo della fase di progettazione è quello di garantire la consegna di valore ai clienti. La progettazione dei processi aziendali apporterà continue migliorie all’interno dell’azienda, permettendo di essere sempre competitivi e accattivanti sul mercato.

Progettare è un pò come pianificare, nessun dettaglio potrà essere trascurato. 

Implementazione

4 Utilizzare nuovi software e tecnologie specifiche del settore permetterà di implementare i processi già progettati, rendendoli ancora più completi .

Ci troveremo a dover scegliere tra un implementazione sistemica, cioè con l’aiuto e l’utilizzo di sistemi informatici tecnologica ( spesso utilizzata nelle grandi aziende) e un’implementazione non sistemica, cioè non ricorrendo all’aiuto della tecnologia (per le piccole aziende) 

Monitoraggio del miglioramento

5 I risultati vanno monitorati costantemente, vanno tracciati e tenuti sotto controllo. Questo ci permetterà di capire e valutare se le fasi precedenti sono state gestite in modo corretto o se è necessaria una riprogettazione aggiuntiva.

Anche in questa fase ci potrà risultare utile l’utilizzo di software gestionali all’avanguardia,utilizzando strumenti come dashboard. Anche questa è una fase molto lunga.

Perfezionamento del processo 

6 In questa ultima fase tutto dovrà essere controllato nei minimi dettagli, si cerca il miglioramento e la perfezione. Il processo di perfezionamento sarà quello deciso per capire se il nostro obiettivo sarà raggiunto. Qualora ci accorgessimo, grazie a questa fase, di aver trascurato qualche aspetto, sarà il momento giusto per apportare modifiche.

Poiché il ciclo di vita è continuo, una volta completata questa fase, l’intero processo può ricominciare da capo.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sei − tre =