Carenza di risorse umane

La carenza di risorse umane può rappresentare un problema per molte imprese di piccole o medie dimensioni. Quando in un’azienda viene a mancare la fattiva corrispondenza tra piano degli obiettivi e numero di dipendenti necessario al raggiungimento della mission aziendale, qualsiasi sforzo, in termini di lavoro, risulta vano e il sistema produttivo in affanno.

Un’organizzazione aziendale che vuole mantenere costanti i suoi livelli di produzione dovrà tenere sotto controllo le dimensioni dell’organico: sia un esubero che una mancanza di dipendenti può compromettere seriamente il suo successo sul mercato.

Per non correre il rischio di ritrovarsi con un numero di impiegati inferiore rispetto al necessario e andare incontro così a problemi di gestione e insufficienza produttiva la cosa da fare è stilare un piano per le risorse umane andando a calcolare, anche in una prospettiva di crescita futura, il fabbisogno effettivo di dipendenti.

Nei paragrafi che seguono vedremo come fronteggiare una carenza di personale stilando un efficiente piano delle human resources e come definire, quindi, il numero ottimale di dipendenti per la tua azienda.

Pianificare le risorse: numeri, costi e tempo

Per pianificare correttamente l’organico di un’azienda, al fine di evitare problemi come la carenza di risorse umane, bisogna tenere in conto i seguenti fattori:

  • Numeri: calcolare il numero effettivo di dipendenti su cui poter impostare la produzione è il primo fattore da considerare quando ci si appresta a organizzare l’organico della propria azienda. Per un computo efficiente del quantitativo ottimale di personale bisogna mettere in conto anche le riorganizzazioni e i trasferimenti di risorse;
  • Costi: i costi del personale sono un fattore che incide parecchio sulla programmazione e sull’organizzazione del personale. Quante figure professionali sei in grado di pagare per mantenere alti gli standard produttivi della tua azienda? Considerare queste uscite è il secondo passo importante per la pianificazione delle risorse;
  • Tempo: inteso come il tempo di lavoro, è l’ultimo fattore che influenza l’organizzazione aziendale delle risorse e di cui devi tener presente per conciliare la produzione aziendale con l’effettiva forza lavoro a disposizione.

Come definire il numero giusto di risorse per un’azienda

Ma come definire il giusto numero di risorse necessarie ad un’azienda? Per questo processo, tutt’altro che semplice, è d’obbligo considerare i seguenti fattori:

  • Innanzitutto, fai un’analisi dell’organico attualmente disponibile;
  • Valuta il livello di impiego della forza lavoro: tutte le risorse risultano impiegate a pieno in compiti distinti e specifici?
  • Considera gli obiettivi di produzione dell’azienda: quanti prodotti o servizi devi immettere sul mercato quotidianamente? Hai sufficienti risorse per rispettare le previsioni?
  • Confronta il tutto con il tempo su cui andrai a spalmare il lavoro dei tuoi impiegati;
  • Non sottovalutare i tuoi obiettivi di crescita e sviluppo che possono richiedere un quantitativo maggiore di risorse oltre a strumenti tecnologici più efficienti.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =