Balanced Scorecard

Conosciuta anche come BSC, la Balanced Scorecard (scheda di valutazione bilanciata) altro non è che un vero e proprio strumento di organizzazione, pianificazione e controllo strategico dell’impresa.

Unisce al suo interno una linee guida per pianificare nel maniera più strategia e performante l’andamento aziendale.

Utilizzando questa scheda di valutazione si può sviluppare, organizzare e raggiungere obiettivi superiore alla media.

la Balanced Scorecard non è da confondere come sostituto per le classiche relazioni finanziarie e operative, ma un valido strumento per analizzare le informazioni più rilevanti dell’impresa.

Un altro aspetto rilevante delle Balanced Scorecard è che è in grado di unire, cioè creare coalizione all’interno dei collaboratori, è dunque uno strumento che funziona meglio se “condiviso”.

La Balanced Scorecard non funziona solo nelle grandi imprese, ma anche nelle più piccole. E’ uno strumento utili per tutti per creare valore e misurare la performance aziendale nella sua totalità non solo a livello economico , finanziario o patrimoniale.

Come creare la balanced scorecard

  1. Creare una vera e propria squadra, una board che lavori a stretto contatto, spalla a spalla. Avrai bisogno di persone di cui ti fidi ciecamente e cercare di “remare tutti insieme”. Una volta creata la board , il gruppo dovrà mettere in atto la metodologia della balanced scorecard per creare la strategia che successivamente verrà comunicata. Ogni membro della squadra dovrà avere competenze specifiche per il raggiungimento dell’obiettivo. Contornati di persone qualificate e fidate. Non lasciare niente al caso;
  2. Una volta che il team balanced scorecard è stato formato, che la strategia è stata discussa, che ognuno ha il suo “ruolo” nel progetto, è necessario condividere e discutere con gli altri responsabili dell’azienda che non fanno parte del tuo team in quanto responsabili di altri settori. Per fare questo utilizza la balanced scorecard, così potrai effettuare subito le modifiche alla tua strategia con i consigli e i suggerimenti che ti saranno proposti.
  3. Ogni reparto utilizzando la BSC, tradurrà gli obiettivi strategici in obiettivi operativi. E’ opportuno in questa fase definire bene le tattiche e i passi da fare;
  4. Una volta definita la strategia dovrai fare una vera e propria ricerca per capire quali sono le attività attive che generano solo uscite e costi.
  5. Sarà doveroso eseguire un  check-up degli obiettivi di settore.

Ci sarà una fase di analisi, e modifica, qualora necessario, della scorecard redatta precedentemente. Questo perché in corso d’opera le cose possono cambiare,ci potranno essere delle nuove idee, delle migliorie da apportare, qualcosa da aggiungere che arriva da un altro settore. Grazie ad una specifica revisione la strategia sarà migliore e più performante.

  • E’ arrivato il momento di parlare di soldi. Andrà assegnato un budget ad ogni obiettivo, in questo modo il lavoro potrà proseguire senza intoppi. Per fare questo dovrai confrontarti con la persona che si occupa di controllo finanziario.
  • Ricordati che siete un team e dovrete confrontarvi ed aiutarvi affinché gli obiettivi personali possano diventare obiettivi di settori.
  • Una volta che il puzzle è completo e la strategia è ultimata, l’organizzazione dovrà riunirsi per condividerla tutti insieme.

La Balanced Scorecard (BSC) e i miglioramenti in azienda

la Balanced Scorecard punta a portare miglioramento globale all’interno dell’azienda. infatti migliora tra le altre cose:

  1. l’aspetto economico-finanziario: si riflette sulla salute dell’azienda a livello finanziario;
  2. la gestione del cliente: serve al management per identificare alcuni aspetti rilevanti del rapporto con il cliente. Si studiano i bisogni e le necessità del cliente. Ricostruendo tutta la sua storia;
  3. l’aspetto interno: processi interni che possono rappresentare delle criticità. Se ne esistono, questi aspetti critici devono essere risolti nel minor tempo possibile onde evitare il non raggiungimento dell’obiettivo;
  4. l’aspetto relativo all’innovazione e all’apprendimento: Riguarda tutti i processi relativi alle persone, ai sistemi e alle procedure organizzative.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × due =