Senso di appartenenza in azienda

Per senso di appartenenza in azienda si intende l’attaccamento emotivo che un lavoratore ha verso l’azienda in cui lavora.

Le aziende che coltivano il senso di appartenenza e di collaborazione dei dipendenti sono sempre quelle che primeggiano. 

Il problema è che in diverse imprese i lavoratori sono poco avvezzi alla collaborazione. In effetti, capita spesso che neghino un aiuto ai propri colleghi, comportamento che non soltanto pone dei limiti alla loro carriera, ma che alla lunga può compromettere in modo serio la crescita dell’azienda. 

Ma perché questo comportamento si manifesta? Vediamolo nel prossimo paragrafo. 

Perché neghiamo una mano ai colleghi che ce la chiedono

I motivi che portano un dipendente a negare una mano a un collega che gliela chiede possono essere i seguenti: 

  • ha eccessivo lavoro da svolgere e riesce a stento a rispettare le proprie scadenze. Quindi sceglie di dire di no a un collega in difficoltà. In questo caso non si può parlare di vera e propria mancanza di coinvolgimento o di scarsa sensibilità nei confronti del collega, ma di una sorta di sistema difensivo che lo porta a mettere davanti prima il proprio lavoro e le responsabilità a esso connesse;
  • un dipendente che bruscamente risponde al collega in difficoltà “Non è un mio problema”, quasi sicuramente lo fa perché non sente un forte legame con l’azienda. Inoltre manca un vero interesse per i progetti che sta seguendo personalmente, quindi figuriamoci per quelli che sta seguendo il collega che gli ha chiesto una mano. In pratica, considera il proprio lavoro come la classica routine monotona, escludendo così in modo categorico l’ipotesi che è possibile fare qualcosa che vada al di là delle mansioni ordinarie o che lo porti a farsi carico delle responsabilità di altri colleghi. 

Cosa dovrebbe fare il management per entrambi i casi? Valutare immediatamente la tipologia di intervento da adottare. Ma cosa fare per far crescere il senso di appartenenza?

Cosa fare per far crescere il senso di appartenenza

Per fare crescere il senso di appartenenza all’azienda, i dirigenti dovrebbero: 

  • valorizzare le risorse umane che si hanno a disposizione, considerando le aspirazioni e le potenzialità che posseggono. L’opinione dei dipendenti va sempre tenuta in considerazione, ma anche il loro coinvolgimento nei processi decisionali. Queste pratiche non fanno altro che accrescere il loro senso di appartenenza. Invece i dirigenti che si limitano soltanto a impartire ordini attraverso atteggiamenti dispotici creano soltanto nei sottoposti un senso di disinnamoramento o disinteresse in ciò che fanno;
  • cercare di migliorare la comunicazione, informando i dipendenti sulle decisioni più importanti. Se in testa avranno chiaro il quadro completo della visione dirigenziale e sapranno in che modo intendono raggiungere gli obiettivi, saranno in grado di sviluppare un più forte senso di appartenenza. Un management capace riesce a coordinare i vai dipartimenti, evitando che i dipendenti lavorino per compartimenti stagni senza esserne consapevoli. Sentirsi parte integrante del team significa imparare a conoscere il ruolo di ogni membro e capire lo schema creato dal team leader. 

Quando si verifica un senso di appartenenza scarso, con tutta probabilità la dirigenza non si preoccupa di costruire un ambiente di lavoro all’insegna della cultura della collaborazione. In questo ambiente un dipendente non sa esattamente cosa fa il collega che gli sta a fianco. 

Poi l’assenza di comunicazione tra i dipartimenti e un disegno comune che manca, non fanno altro che creare ostacoli al coinvolgimento dei lavoratori, il quali si limitano a svolgere il compito loro assegnato, senza pensare minimamente alle possibili interazioni che arricchirebbero loro e gli altri. 

Nel prossimo paragrafo parleremo di come il senso di appartenenza fa la differenza se viene sviluppato. 

Sviluppare il senso di appartenenza per fare la differenza

Riuscire a sviluppare un forte senso di appartenenza all’azienda significa fare la differenza, sia a livello di benessere personale, con cui il dipendente avverte la sua utilità e percepisce il suo coinvolgimento diretto a un progetto aziendale, sia a livello di crescita dell’impresa, con un team di lavoro che, adeguatamente motivato, riesce a dare il massimo per affrontare le sfide più complesse. 

Le multinazionali hanno compreso molto bene questo meccanismo. Se un’azienda vuole crescere e diventare competitiva, deve saper sviluppare il senso di appartenenza per fare squadra e per affrontare in modo compatto e coordinato le varie avversità. 

Contenuti dell'articolo

Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG