Branding Awareness Cos'è?

Di solito compri subito e senza farti domande un prodotto nuovo di un brand sconosciuto?

Se la risposta è no, probabilmente hai già compreso l’importanza della Branding Awareness per il posizionamento di un’azienda all’interno del mercato.

Vediamo più nello specifico cos’è la Branding Awareness e come è possibile migliorare la percezione che hanno i consumatori della nostra azienda.

Brand Awareness Significato

L’awareness branding o branding awareness, letteralmente “consapevolezza del marchio”, è intesa come il grado di conoscenza e la percezione che i consumatori hanno di un marchio, di un’azienda o di un prodotto/servizio.

Più nello specifico indica l’impressione, la conoscenza e il giudizio che una persona prova nei confronti di un marchio, oltre che la riconoscibilità e la capacità di collegarlo a determinati prodotti e servizi, basandosi su elementi tangibili o intangibili.

La notorietà del marchio può fare molto per migliorare la brand awareness ma non è l’unico fattore determinante.

Ciò che si dice di un marchio infatti non sempre è ciò che il brand vorrebbe trasmettere, ed è molto importante per un’azienda garantire che non vi sia alcun divario tra l’identità trasmessa e l’immagine percepita dal target di riferimento.

Tutte le aziende, naturalmente, vorrebbero ricreare le strategie di branding awareness dei grandi colossi, come ad esempio Apple e Nike, che si presentano con un’immagine positiva del brand e hanno una grande notorietà in tutto il mondo.

Una persona, infatti, non compra mai un prodotto solo per le sue caratteristiche tecniche, ma compra anche la sensazione, l’idea e le emozioni che trasmette quel prodotto/marchio.

La branding awareness è quindi un fattore determinante nella decisione di acquisto da parte del consumatore.

La consapevolezza di un marchio può far si che un brand s’incorpori negli stili di vita dei consumatori e nelle abitudini di acquisto, in modo che non debbano pensarci due volte prima di diventare clienti abituali.

L’Importanza della Brand Awareness e Brand Reputation

I brand con un’alta consapevolezza del marchio vengono generalmente definiti “brand di tendenza”, o semplicemente “brand popolari”.

Stabilire la consapevolezza del marchio è un aspetto fondamentale quando si commercializza e promuove un azienda e i suoi prodotti, specialmente nelle prime fasi di lancio.

La Brand Awareness potrebbe sembrare un concetto vago, e in verità in parte lo è nel senso che include diversi aspetti, dalla percezione del cliente verso un brand alla reputazione dei suoi prodotti.

La Brand reputation indica proprio la reputazione del brand e l’apprezzamento dei suoi prodotti/servizi da parte dei clienti.

Un prodotto che soddisfa le aspettative del cliente è utile a costruire l’identità di un’azienda, la sua immagine, nonché la notorietà e riconoscibilità.

La reputazione del brand e l’opinione pubblica, diffusa anche tramite i mezzi di comunicazione, sono fondamentali per costruire una solida brand awareness, oltre che importantissimi per distinguersi dalla concorrenza.

La Brand Reputation e Brand Awareness applicate al mondo del Web marketing, servono a comprendere quanto sia fondamentale per le aziende lavorare sul loro brand, potenziando la loro presenza online e sui social media, per incrementare i clienti e quindi il proprio business.

Come Misurare la Brand Awareness?

Tra i fattori più importanti che spingono i consumatori ad acquistare un prodotto o un servizio, ci sono sicuramente la fiducia nel brand e la capacità di ricordare un prodotto.

Questo contribuisce a spiegare perché i marchi investono così tanto denaro nelle sponsorizzazioni al fine di migliorare la branding awareness e aumentare la visibilità verso un pubblico più ampio, sperando di aumentare il ROI (return on investment, in italiano ritorno di investimento).

Aumentare la consapevolezza del marchio è importante anche per valutare anche cosa funziona e cosa no in una strategia di marketing completa.

Ma come è possibile valutare e misurare la propria branding awareness?

La consapevolezza del marchio è sempre stata una delle cose più difficili da misurare, ma non per questo impossibile da realizzare.

Esistono diverse tattiche per misurare la notorietà del marchio che si possono integrare l’una con l’altra per ottenere un quadro completo.

Per misurare la brand awareness è possibile:

  • Fare delle indagini di mercato, ad esempio tramite sondaggio sui social media o sul sito web, via e-mail o telefono.
    E’ possibile chiedere ai clienti come hanno conosciuto l’azienda e se sono rimasti soddisfatti dal prodotto che hanno acquistato.
  • Analizzare il traffico del sito web o delle persone che si raggiungono tramite le sponsorizzazioni online.
    La valutazione del traffico nel tempo può rivelare la consapevolezza del marchio, ma è importante valutare sempre tutte le variabili.
  • Sfruttare l’ascolto sociale tramite i social media e altri siti web.
    L’ascolto sociale consente di effettuare conversazioni online di tipo organico sul proprio marchio, attraverso i social media e il web. L’ascolto di queste opinioni non richieste permette di ascoltare i pensieri dei consumatori così come sono naturalmente espressi.

Un altro modo per conoscere la brand awareness del proprio marchio è utilizzare la Piramide di Aaker, uno schema grafico che permette di misurare la consapevolezza del marchio, sia nel web marketing che nel marketing classico.

Piramide di Aaker

Questa scala di valori è composta da 4 livelli:

  1. Top-of-mind awareness: il marchio e i prodotti soddisfano pienamente i consumatori, che diventano sostenitori e fan dell’identità aziendale. Nel gradino più alto della piramide la conoscenza e la consapevolezza influenzano il comportamento e l’acquisto da parte del cliente.
  2. Brand recall: il brand è molto conosciuto, i prodotti entrano nella memoria spontanea del cliente che spesso li sceglie fra i più popolari.
  3. Brand recognition: il marchio viene identificato solo dopo un’iniziale stimolo. La conoscenza del brand a questo stadio è superficiale e non ci si può definire ancora popolari.
  4. Unaware of a brand: il marchio risulta sconosciuto. I potenziali clienti non conoscono nemmeno l’esistenza dell’azienda e dei suoi prodotti.

Valutare la posizione in cui ci si trova è molto importante per costruire un’adeguata strategia digital, trovare clienti e migliorare il proprio business.

Per conoscere la notorietà del proprio brand è possibile utilizzare strumenti come Google Analytics, utile per analizzare i dati relativi al traffico ricevuto sul proprio sito web, o Facebook Insights per visualizzare il rendimento della pagina aziendale.

Partendo da queste informazioni è possibile definire una strategia SEO per incrementare la brand awareness.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − otto =