Come Fare un Bilancio Aziendale

Che cos’è il bilancio aziendale e come si fa?

Il bilancio aziendale o bilancio d’esercizio è un documento contabile che riassume tutte le attività annuali dell’azienda, dati numerici e informazioni relative agli acquisti, alle vendite, ai dipendenti e così via…

Questi dati contabili vengono poi riepilogati nei prospetti del bilancio e sono molto utili per gestire al meglio la propria impresa.

Il bilancio aziendale infatti è un documento obbligatorio per legge, ma anche uno strumento molto utile agli imprenditori che aiuta a valutare e misurare i risultati dell’azienda in termini numerici di fatturato e di crescita aziendale.

Ma come si struttura un bilancio aziendale e come bisogna farlo?

Come Fare e Come Leggere un Bilancio Aziendale

In un’azienda gli obiettivi da raggiungere sono molti e differenti, ma ciò che è certo è che i risultati provengono solo dall’unione delle forze lavoro che la compongono, che le permettono di aumentare o diminuire il proprio fatturato.

Approfondisci: Aumentare il fatturato

I tempi, gli obiettivi e la gestione dell’azienda però cambiano molto spesso nel corso degli anni, ed è proprio per questo che l’impresa necessita di un documento che certifichi le attività svolte.

Un bilancio aziendale è un documento che riassume il fatturato dell’azienda in un certo periodo di tempo, detto anche anno fiscale, e viene consegnato a fine anno seguendo una serie di regole imposte dalla legge.

Come si compone un bilancio aziendale?

Un bilancio aziendale contiene al suo interno le seguenti parti:

  • Lo Stato Patrimoniale, riflette lo stato dell’azienda alla fine dell’anno fiscale e si divide in attivo e passivo, dove il primo riguarda tutte le proprietà e i beni che possiede l’azienda mentre il secondo riguarda i debiti che ha verso terzi soggetti.
  • Il Conto Economico, traccia la situazione economica dell’azienda mostrandone i costi fissi, variabili e i ricavi.
  • La Nota Integrativa, offre differenti informazioni aggiuntive riguardo l’impresa
  • Il Rendiconto Finanziario, calcola i cosiddetti flussi di cassa, ossia l’oscillazione delle entrate e le uscite che l’azienda ha svolto durante il periodo calcolato.

Le Tipologie di Bilancio Aziendale

Esistono vari tipi di bilancio a seconda delle esigenze dell’azienda:

  • Il Bilancio in Forma Ordinaria è la forma più classica di bilancio, formata da tutte e quattro le componenti elencate nel paragrafo precedente (stato patrimoniale, conto economico, nota integrativa e rendiconto finanziario).
  • Il Bilancio Abbreviato non prevede invece il rendiconto finanziario ed è ammesso solo per le imprese che nei primi bilanci non abbiano superato i 4 milioni sullo Stato Patrimoniale e gli 8 milioni di ricavi.
  • Il Bilancio delle Micro Aziende, infine è composto solo dallo Stato Patrimoniale e dal Conto economico, trattandosi di aziende che non hanno superato i 175 mila euro nell’attivo e 350 mila per quanto riguarda i ricavi.

L’Importanza di un Bilancio Aziendale a Cosa Serve?

Leggere un bilancio può essere complicato per chi non è del mestiere poiché si tratta di un documento fiscale scritto con linguaggio tecnico.

Ma perché è così importante sviluppare e saper leggere il bilancio di un’azienda?

Perché è il resoconto dell’azienda, racconta cosa ha fatto un’impresa nel giro di un anno e porta molti benefici alla società aiutando prima di tutto a valutare il lavoro svolto.

Leggere il bilancio dell’azienda permette di fare un’analisi dettagliata e aiuta a capire come è vista sul mercato da terzi, come banche, distributori e fornitori, classificandola sul mercato.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 − uno =