Autoefficacia e autostima: le differenze

Autoefficacia e autostima: le differenze

Per stare bene con sé stessi e con gli altri, essere felici e grati di ciò che si ha e lottare per migliorarsi e raggiungere sempre il massimo, è necessario possedere autoefficacia e autostima.

L’autoefficacia e l’autostima, due facce della stessa medaglia, sono le componenti che non dovrebbero mai mancare nelle persone in quanto sono connesse tra di loro.

Continua a leggere l’articolo per capire quali sono le differenze tra autoefficacia e autostima.

Autoefficacia e autostima, due facce della stessa medaglia

Ogni persona, sin dalla prima infanzia passando dall’età adulta per arrivare alla vecchiaia, necessita di sentirsi amabile e stimato, prima di tutto dalla famiglia, crescendo anche da amici e colleghi.

Su questi aggettivi, si basa il senso di identità della persona che cerca di sentirsi o far parte di quelle persone autentiche, vere ma soprattutto di valore.

Questo senso di appartenenza che viene interiorizzato all’interno della persona stessa, viene rappresentato come un bisogno fondamentale per far emergere successivamente la propria autoefficacia e avere autostima verso sé stessi.

Dimensioni globali o specifiche dell’autostima e dell’autoefficacia

In base alle situazioni in cui si può trovare una persona, l’autostima tende ad aumentare o a diminuire sulla base delle percezioni globali che si hanno verso sé stessi.

L’autoefficacia invece, è legata alla percezione e alla capacità di saper portare a termine un determinato compito con effetti positivi o negativi e gestirne dunque anche le conseguenze che ne derivano.

L’autoefficacia e l’autostima, sono due facce della stessa medaglia che abbracciano la facoltà specifica e la facoltà globale di ogni persona che lotta per abbattere le difficoltà quotidiane e raggiungere i successi prefissati.

Legami tra autostima e autoefficacia

Sebbene ci siano delle piccole differenze, l’autoefficacia e l’autostima sono collegate e connesse tra di loro in quanto sono importanti per far sentire una persona:

  • capace di portare a termine un lavoro o un’attività;
  • in grado di mantenere il controllo sugli avvenimenti che accadono;
  • utile per poter incidere in modo positivo sugli eventi che accadono.

Questi, messi insieme, rafforzano e spingono il senso di autostima che una persona nutre verso sé stessa e contribuiscono a farla sentire apprezzata, in gamba, rispettosa e considerata.

Valori e ambizioni

L’autoefficacia e l’autostima trasmettono un senso di coesione verso sé stessi permettendo di vivere un’identità integrata e stabile.

Per vivere la coesione, i valori e le ambizioni che trasmettono l’autoefficacia e l’autostima, è necessario dare un senso, uno scopo e un significato ad ogni singola azione prima di mettere in pratica le capacità acquisite.

In caso contrario, si rischia di imbattersi nel “falso sé”, e cioè di ritrovarsi con una personalità apparentemente efficace ma che non contribuisce minimamente a creare e sostenere un senso di autostima stabile e vera.

Contenuti dell'articolo

VIDEOCORSO GRATUITO
Come creare espansione aziendale
Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

VIDEOCORSO GRATUITO

Come creare espansione aziendale

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG

Prenota GRATIS la tua sessione gratuita di Business Coaching.