Nota integrativa aziendale e abbreviata: cosa sono e cosa contengono

Nota integrativa aziendale e abbreviata: cosa sono e cosa contengono

La nota integrativa è una tipologia di documento contabile appartenente alla categoria dei conti annuali di un’azienda ed è parte integrante di un bilancio aziendale. 

I conti annuali sono composti da tre documenti contabili:

  • lo stato patrimoniale: in cui sono elencate le attività, ossia ciò che in possesso dell’azienda, e le passività, ossia ciò che è dovuto dall’azienda;
  • il conto economico: all’interno del conto economico sono elencate le entrate, ovvero i profitti, e le spese, ovvero i costi dell’azienda;
  • la nota integrativa: il cui scopo è di spiegare e dettagliare le due voci di cui sopra. In modo più specifico, fornisce le informazioni sugli elementi che è impossibile specificare nello stato patrimoniale e nel conto economico, come le entrate e le uscite e i metodi contabili.

La nota integrativa aziendale, deve obbligatoriamente essere redatta da ogni azienda. Rappresentare un esempio di nota integrativa non è facile poiché ogni azienda presente peculiarità uniche. Ecco perché le aziende si rivolgono al commercialista per la redazione del bilancio e per l’impostazione della relazione integrativa. 

In tema di bilancio aziendale, potrebbe esserti utile la lettura di:

Come fare un bilancio aziendale
Come risanare un bilancio aziendale

Il contenuto della nota integrativa aziendale

C’è una sostanziale differenza tra il contenuto della nota integrativa necessaria per il bilancio redatto dalle grandi aziende e quello redatto dalle piccole aziende. La nota integrativa redatta dalle grandi aziende è composta dai seguenti contenuti: 

  • i movimenti di ciascuna voce delle Immobilizzazioni e le relative variazioni di valore;
  • l’elenco delle partecipazioni possedute direttamente o tramite società fiduciaria e interposta persona;
  • i proventi da partecipazione diversi dai dividendi;
  • le variazioni intervenute nel patrimonio netto attraverso la realizzazione di un prospetto;
  • il dettaglio dei crediti e dei debiti di durata superiore a cinque anni, specificando se esistono debiti assistiti da garanzie reali sui beni della società;
  • il dettaglio degli interessi dovuti e gli oneri finanziari relativi ai prestiti obbligazionari;
  • la composizione della voce proventi e oneri straordinari;
  • la ripartizione dei ricavi per categorie o aree geografiche;
  • un prospetto contenente la descrizione e le variazioni della voce Imposte anticipate e differite e i riflessi della stessa in conto economico o in stato patrimoniale;
  • la composizione della voce di costo ricerca e sviluppo;
  • il dettaglio sul numero, la categoria e il valore nominale delle azioni della società, delle azioni di godimento, delle obbligazioni convertibili e il numero e le caratteristiche degli strumenti finanziari emessi dalla società;
  • l’esistenza di patrimoni destinati ad uno specifico affare;
  • i criteri utilizzati per valutare le poste di bilancio;
  • la composizione dei conti d’ordine;
  • il dettaglio della voce ratei e risconti e delle voci altri fondi e altre riserve;
  • l’ammontare dei compensi corrisposti ai sindaci e agli amministratori;
  • il dettaglio dei finanziamenti effettuati dai soci alla società;
  • le operazioni di locazione finanziaria;
  • il numero medio dei dipendenti.

Oltre a quanto richiesto dall’art. 2427 del Codice Civile, la nota integrativa aziendale deve anche fornire alcune informazioni subordinate in modo da assolvere a specifici obblighi informativi che vengono richiesti dalla legge: 

  • modifica dei criteri di valutazione articolo 423 bis comma 6 del c.c.;
  • raggruppamento voci articolo 2423 ter comma 2 del c.c.;
  • deroghe in casi eccezionali articolo 2423 comma 4 del c.c.;
  • modifiche del piano di ammortamento articolo 2426 comma 2 del c.c.;
  • informazioni complementari articolo 2423 comma 3 del c.c.;
  • ammortamento dell’avviamento articolo 2426 comma 6 del c.c.;
  • valutazione delle rimanenze art. 2426 comma 9,10,11 del c.c.;
  • valutazione delle partecipazioni articolo 2426 comma 3 e comma 4 del c.c.

La nota integrativa abbreviata

La nota integrativa abbreviata, contiene le seguenti voci:

  • le variazioni di patrimonio netto;
  • le variazioni di immobilizzazioni;
  • i finanziamenti dei soci;
  • le azioni e le obbligazioni emesse;
  • le partecipazioni in imprese.

In Italia la maggior parte delle aziende sono di media e piccola entità, possono redigere una nota integrativa abbreviata, la quale permette al commercialista di non tenere conto di alcune voci, che per le altre aziende sono invece obbligatorie.

Contenuti dell'articolo

VIDEOCORSO GRATUITO
Come creare espansione aziendale
Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

VIDEOCORSO GRATUITO

Come creare espansione aziendale

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG

Prenota GRATIS la tua sessione gratuita di Business Coaching.