cultura aziendale

L’identità di valori, la coesione nel gruppo e il raggiungimento di un obiettivo comune sono fattori che acquisiscono sempre più importanza all’interno delle aziende moderne, soprattutto in un sistema di mercato uniformato dall’innovazione e la tecnologia. Il concetto di cultura aziendale si colloca proprio in questo frangente, offrendo a un’impresa quelle caratteristiche di unicità che sono indispensabili per il suo successo.

Cultura aziendale definizione

cultura aziendale definizione

Con la locuzione cultura aziendale si identifica l’insieme di quei principi, regole e valori che sono identificabili all’interno di un’azienda e che verranno seguiti da manager e collaboratori a tutti i livelli. Un concetto che potrebbe definirsi astratto, ma la cultura aziendale offre invece delle condizioni molto concrete, dato che offrirà la possibilità a tutte le risorse umane dell’azienda di comprendere quale sia il loro scopo e cosa devono realizzare.


Ciò è possibile grazie al contributo di settori come l’antropologia, la sociologia e la psicologia, attraverso i quali si sono potuti definire le sue basi e le diverse applicazioni. Oggi l’idea di cultura aziendale è parte integrante dell’organizzazione stessa di una società.

Tipi di cultura aziendale

tipi di cultura aziendale

Esistono diverse teorie riguardo al concetto di cultura aziendale. Storicamente si identificano 4 tipi di cultura aziendale. Tra i primi studiosi che hanno teorizzato i principi alla base della cultura aziendale si può annoverare l’antropologo Edgar Schein, un professore del MIT, il quale nel 1979, sottolineò il ruolo che questo concetto aveva all’interno di un’impresa e i fattori che possono influenzare il suo sviluppo. Tra questi, a determinare la tipologia di cultura aziendale vi è il sistema organizzativo stesso dell’azienda, grazie al quale si potranno distinguere quattro categorie di cultura aziendale.

Cultura aziendale autoritaria

E’ un tipo di cultura aziendale che prevede la presenza di una figura forte che svolge il ruolo di amministratore e come tale stabilisce quelli che sono i principi e i valori da seguire.

Cultura aziendale burocratica


Questo tipo si sviluppa quando all’interno di un’azienda vengono stabilite regole ben precise e direttive da seguire, che influenzano quindi i singoli comportamenti dei dipendenti e dei manager.

Cultura democratica in azienda


Viene anche definita come cultura aziendale cooperativa, dato che prevede una collaborazione da parte dei diversi membri che fanno parte dell’impresa che è suddivisa gerarchicamente con un’organigramma ben definito.

Cultura tecnocratica


In questo tipo di cultura aziendale, i valori e i principi aziendali si fondano su aspetti tecnici e quantizzabili come l’esperienza, le competenze e i risultati raggiunti.

Come realizzare una cultura aziendale

Per creare una cultura aziendale è necessario procedere con alcuni passaggi al fine di stabilire quelli che sono i principi base.

Creare obiettivi

Il primo passo è quello di identificare una serie di elementi attraverso i quali si possono delineare le caratteristiche dell’azienda come la vision e la mission. Con il primo termine si considerano gli obiettivi che si vogliono raggiungere, nel medio e lungo periodo. Invece, la mission prevede tutte le attività che permettono di ottenere i risultati stabiliti e che identificano lo scopo per cui l’azienda è stata creata.

Stabilire le basi della cultura aziendale

Il passo successivo è quello di stabilire l’insieme di principi e di valori, che vengono definiti da Edgar Schein come gli assunti di base e fondamentali, che devono essere condivisi da tutti i soggetti che fanno parte dell’azienda.

Creare prospettive di lavoro

Infine non basta identificare gli obiettivi dell’azienda e stabilire le politiche di comportamento da seguire, ma queste dovranno essere messe in atto ogni giorno, sia all’interno del gruppo sia nei rapporti con i clienti e fornitori. In questa prospettiva si dovranno attuare tutte quelle azioni necessarie per rendere la cultura aziendale un qualcosa di concreto.

Come sviluppare la cultura aziendale

Sono diversi le strategie all’interno dell’azienda che permettono di sviluppare la cultura aziendale. In primo luogo sarà importante creare un ambiente di lavoro che rispecchi i valori dell’impresa. Se quindi si è voluto puntare sulla trasparenza, la collaborazione, la fiducia e la coesione del gruppo queste regole dovranno essere seguite in ogni aspetto della gestione societaria, dalle riunioni alla condivisione delle informazioni.
Inoltre si dovrà porre attenzione al benessere del dipendente, creando un luogo di lavoro in cui si senta a suo agio, e che lo spinga quindi a sentirsi parte di un qualcosa di più grande.
In questa prospettiva per realizzare una cultura aziendale che sia reale e concreta sarà importante creare un’identità tra le motivazioni dei singoli soggetti e gli obiettivi dell’azienda. Più un dipendete si sentirà parte integrante della vision e della mission aziendale, e maggiore sarà la sua percezione della cultura aziendale.

Cultura aziendale e strategia

La cultura aziendale è un elemento determinate in un’impresa, creando certezze per tutti coloro che vi fanno parte anche in presenza di cambiamenti profondi nella società. Infatti se si ha una cultura aziendale ben radicata e strutturata, anche eventuali modifiche degli organi direttivi o nelle strategie economiche non influenzerà la coesione del gruppo e la fiducia nell’azienda.


Sviluppare una cultura aziendale permette inoltre di creare un’identità di intenti tra la governance e i dipendenti al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati, rispecchiando i valori e i principi condivisi da tutti i livelli. In questo modo si potrà ottenere una maggior efficienza nella realizzazione di progetti e nel migliorare la produttività dell’azienda.
I principi e i valori possono creare anche una netta distinzione sul mercato, dato che si identificherà uno specifico target di acquirenti che si innestano nella cultura aziendale.


Infine un’azienda che ha dei principi e dei valori solidi, potrà affrontare i momenti di difficoltà con maggior successo, dato che grazie alla cultura aziendale si avranno chiari gli obiettivi da raggiungere e soprattutto si otterrà il massimo dell’impegno da tutti i collaboratori.

Osservazioni sulla cultura aziendale: una realtà necessaria ma flessibile

Come tutte le realtà che influenzano l’organizzazione dell’azienda, la cultura aziendale prevede degli aspetti negativi. Uno degli errori più comuni può essere quello di creare una vera e propria chiusura della società ai cambiamenti, arroccandosi su principi e valori che non riflettono più le necessità economiche del tempo. Questo comporta una capacità limitata di adattarsi da parte degli organi direttivi dell’azienda e affrontare le sfide del mercato con gli strumenti moderni.


Infine sarà importante considerare che la cultura aziendale può essere una forma di controllo, data la creazione di regole e di valori da seguire, ma come tale, se troppo rigida e poco flessibile, può portare anche a far perdere l’identità del singolo, creando una sorta di uniformità all’interno delle risorse umane.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + dodici =