Rateo passivo: cos’è e come si calcola

Rateo passivo: cos’è e come si calcola

Il rateo passivo è una scrittura contabile molto utilizzata nella redazione dei bilanci della maggior parte delle aziende in corso di attività.

Questa voce è una scrittura definita “di assestamento” che permette di suddividere il periodo di competenza dal periodo di esborso finanziario effettivo di un determinato costo.

Questa è solo una breve introduzione del rateo passivo, per capire meglio cos’è e come si calcola continua la lettura.

calcolo rateo passivo impresa

Rateo passivo: cosa significa  

Il rateo passivo si realizza quando un costo di competenza di quest’anno viene pagato in un esercizio futuro.

Il rateo può essere anche attivo, in questo caso si verifica quando un ricavo di competenza di questo esercizio viene incassato in un anno futuro.

Il rateo passivo si presenta di solito quando un costo è di competenza a cavallo di due esercizi, come ad esempio gli interessi passivi su mutui da settembre dell’anno X a febbraio dell’anno X+1.

Rateo quindi significa che una determinata somma di denaro di competenza dell’anno corrente, non trova la competenza finanziaria nello stesso anno, ma in un anno futuro.

La passività del rateo si riferisce alle passività dell’azienda, cioè ai costi.

Il calcolo del rateo passivo è molto importante per calcolare il giusto ricavo o perdita di esercizio.

Vediamo come si calcola.

Come si calcola il rateo passivo 

Per spiegare come si calcola il rateo passivo, ci avvaliamo di un esempio pratico con importi casuali utili a semplificare il calcolo.

Supponiamo che l’azienda debba contabilizzare degli interessi passivi su mutui di competenza del periodo 1 settembre 2020 – 28 febbraio 2021 per un totale di 1.000€ da pagare posticipato (a febbraio 2021).

Il costo di 1.000€ è di competenza di 6 mesi a cavallo tra il 2020 e il 2021, ma l’esborso di denaro avviene completamente nel 2021.

Diventa necessario calcolare il rateo passivo per la redazione del bilancio del 2020 considerando la competenza degli interessi passivi per i mesi del 2020.

Per calcolare il rateo passivo basta:

  1. calcolare il numero di giorni totali degli interessi passivi: in questo caso 180 giorni (cioè 6 mesi),
  2. calcolare il numero di giorni di competenza dell’anno 2020: in questo caso 120 giorni (cioè 4 mesi)
  3. fare la seguente operazione: 1.000*120/180

Per generalizzare la regola quindi possiamo dire che per calcolare il rateo passivo si deve moltiplicare il costo totale per il rapporto tra i giorni di competenza dell’esercizio corrente e i giorni totali.

La redazione del bilancio di esercizio è formata da molte scritture contabili diverse, il rateo passivo è una di queste.

Contenuti dell'articolo

VIDEOCORSO GRATUITO
Come creare espansione aziendale
Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

VIDEOCORSO GRATUITO

Come creare espansione aziendale

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG

Mercoledì 12 Ottobre - Ore 19:00

Webinar GRATUITO
Business Coaching

"Come diventare un Business Coach efficace, gestire la propria azienda con successo o crearsi un reddito integrativo e farlo di professione..."

- Attenzione: I posti SONO limitati -

Mercoledì 12 Ottobre - Ore 19:00

Webinar GRATUITO Business Coaching

"Come diventare un Business Coach efficace, gestire la propria azienda con successo o crearsi un reddito integrativo e farlo di professione..."

- Attenzione: I posti SONO limitati -

Prenota GRATIS la tua sessione gratuita di Business Coaching.