Cos’è la Call to action

Una call to action è una dichiarazione progettata in modo da ottenere una risposta immediata dalla persona che la legge o la ascolta. Se i potenziali clienti non stanno facendo il passo successivo all’interno di uno specifico processo di vendita, sia che si tratti di acquistare o semplicemente richiedere maggiori informazioni, il problema potrebbe essere una call to action difettosa o inesistente.

Call to action primaria e call to action secondaria

Ogni sito Web possiede la propria call to action primaria. La più conosciuta è il classico “Registrati”, a cui sono state affiancate forme più complesse, come i download, la sottoscrizione di abbonamenti, l’acquisto di prodotti o servizi e altro.

Tuttavia, esistono altre azioni, che rientrano nella call to action secondaria, come l’invito a leggere un articolo, a seguire un brand o un’azienda sui social media, oppure la condivisione di contenuti sui profili personali di Facebook, Instagram o Twitter. Anche se questa azione da parte dell’utente comporta minor sforzo, il valore in essa è comunque significativo.

Mentre la call to action primaria si espleta attraverso un bottone con copy conciso e breve, quella secondaria è composta esclusivamente da testo, che andrà poi posizionato sotto il paragrafo del body copy.

Dalla loro integrazione viene determinato il bilanciamento tra le preminenze di navigazione, con la finalità di offrire supporto agli obiettivi di un’azienda.

Call to action primaria e call to action secondaria

Il posizionamento corretto di una call to action

Copy e visual sono le due parti che compongono una call to action. Anche se possiedono ruoli differenti, impattano sulle conversioni in modo diretto.

Il visual è l’elemento principale che identifica una call to action di successo. È rappresentata da frecce, bottoni, colori a contrasto e forme originali, che hanno la finalità di attrarre gli utenti per incrementare il tasso di conversione.

Posizionare in modo corretto questi bottoni è strategicamente rilevante poiché, se gli utenti sono costretti a eccessivi scroll prima di identificare il tasto “Clicca”, potrebbero non convertirsi. Quindi, posizionare in bella vista un bottone all’interno di una intestazione con un visual accattivante può rivelarsi un notevole successo.

È molto importante anche l’utilizzo di un linguaggio semplice, sintetico e capace di coinvolgere. Un copy persuasivo nasce da una call to action efficace e che spiega all’utente il motivo che dovrebbe indurlo a compiere l’azione desiderata. La finalità è di spostare l’attenzione dell’utente verso una voce imperativa che lo invita al click.

Tipi di call to action

Gli strumenti di marketing sono diversi, e ognuno ha la sua call to action, che si differenzia in base a caratteristiche e specifiche funzioni.

Inserendola in una landing page con intenti di lead marketing, un lettore viene trasformato in contatto interessato a determinati servizi. I passaggi che compongono il processo sono:

  • il visitatore entra in una landing page;
  • trova una call to action;
  • compie l’azione;
  • viene rimandato a una pagina “thank you”;
  • ottiene ciò che desiderava.

Una landing page piena di click deve essere graficamente accattivante, deve avere testi ottimizzati e deve essere sottoposta a molti test. Le stesse regole valgono per una call to action inserita all’interno di un sito Web, che può assumere forma testuale oppure essere contenuta in un banner.

Esempi di call to action

In base agli specifici obiettivi di ogni azienda, una call to action può prevedere i classici pulsanti “Registrati”, “Acquista ora” o “Scopri di più”, che molto spesso sono accompagnati dalla parola “Gratis”. Inoltre, si potrebbe puntare sull’effetto sorpresa tramite forme ed espressioni originali.

La più comune call to action è “Acquista ora”, utilizzata da tutte le piattaforme di e-commerce. La sua finalità, ovviamente, è di suscitare l’invito ad agire immediatamente.

Poi ci sono Esplora, Approfondisci e Continua a leggere, utilizzate specialmente dai blog. La loro finalità è di incoraggiare l’utente a continuare a leggere, magari per indurlo a scoprire alcuni dettagli in merito a un prodotto.

Contenuti dell'articolo

Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG