ROIC: cos’è e come calcolare il Rendimento del Capitale Investito

Il ROIC (Return on Invested Capital) è uno degli importanti indici di bilancio che si devono calcolare per controllare la salute dell’azienda.

Nello specifico il ROIC indica se l’impresa sta utilizzando il capitale investito in modo efficiente.

Per capire se l’azienda investe il capitale nei comparti più efficienti, il ROIC deve essere confrontato con altri indicatori che permettono un confronto e un’analisi completa del benessere aziendale.

Conosciamo meglio questo indice di bilancio.

Definizione di ROIC

Il ROIC è definito come un indice che, rapportato ad altri indicatori, mostra l’efficienza degli investimenti aziendali, proprio come di deduce dal suo nome intero: Return on Invested Capital significa letteralmente “ritorno sul capitale investito”.

In base al risultato del ROIC, quindi si può dedurre il ritorno, inteso come profitto, sugli investimenti.

Più alto è l’indice, più efficienti sono gli investimenti dell’azienda.

Come si calcola il Return on Invested Capital

Il ROIC si calcola in diversi modi, ognuno di questi inserisce al denominatore il Capitale Totale.

Con Capitale Totale (o capitale investito) si intende il totale il denaro raccolto dall’azienda che viene utilizzato per fare degli investimenti nell’attività.

Il capitale aziendale si ottiene tramite diversi canali come il capitale proprio, varie forme di finanziamento o con l’emissione di titoli e obbligazioni, per questo motivo nel calcolo del ROIC si considera la totalità del denaro.

Ecco le formule dei due modi con cui si può calcolare il ROIC:

ROIC = (Reddito netto – Dividendi) / Capitale totale.
Questo calcolo mette a rapporto il reddito netto, sottratto dei dividendi, e il capitale totale.

OIC = NOPAT / Capitale Totale
Il NOPAT (Net operating profit after tax) è inteso come l’utile operativo al netto delle imposte.
NOPAT = (Utile Operativo O Ebit) x (1-Aliquota Fiscale Effettiva).

Come interpretare il ROIC?

Come brevemente annunciato, il ROIC è uno degli indici di bilancio che analizzano la redditività aziendale.

L’interpretazione e il calcolo di questo indice è più importante per alcuni settori e meno importante per altri in base al numero e all’importo degli investimenti richiesti dal settore di appartenenza.

Se l’azienda infatti effettua grossi investimenti per progredire la propria attività, dovrà calcolare il ROIC per sapere quanto sono efficienti quegli specifici investimenti.

Con il ROIC si capisce quanto denaro l’azienda riesce a generare tenendo conto del costo del capitale totale raccolto (considerando il capitale proprio e il totale dei debiti e investimenti raccolti).

Se il risultato del ROIC è più alto del costo del capitale, allora l’azienda è in salute e riesce a generare guadagno dai propri investimenti, se invece il ROIC è più basso del costo del capitale significa che gli investimenti effettuati non stanno guadagnando una cifra sufficiente per coprire i costi.

Questo indice di solito viene espresso in valore annuale (espresso in 12 mesi) per poter comparare il ROIC relativi ad anni diversi e analizzare l’andamento aziendale.

I limiti del Rendimento del Capitale Investito

Il limite principale dell’indice ROIC è rappresentato dal fatto che non specifica quale settore dell’azienda è responsabile del risultato (sia positivo che negativo) e quindi, risulta difficile capire in quale comprato agire.

Questo indice dà soltanto una visione generale della situazione aziendale senza poter scoprire dove agire in modo più specifico.

In generale, nell’analisi del benessere aziendale, il ROIC è uno degli indicatori più importanti per avere una visione generale sui risultati che gli investimenti aziendali stanno effettivamente realizzando.

Contenuti dell'articolo

Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG