Modello Porter: strategie e 5 forze competitive

Per modello Porter delle cinque forze, conosciuto anche come “modello di analisi della concorrenza allargata”, si fa riferimento ad uno strumento di marketing che permette alle aziende di stabilire un vantaggio competitivo a lungo termine nello specifico settore in cui operano. 

Per riuscirci, devono capire a fondo la struttura del loro settore di appartenenza e della redditività relativa, in modo da anticipare l’ammontare del profitto. Si può dire che più grande è l’intensità di queste forze, più piccola è la percentuale di profittabilità ad appannaggio delle aziende.

Le strategie del Modello Porter

Presentate da Porter nel 1985 nel suo libro “Vantaggio competitivo: creare e sostenere prestazioni superiori “, sono tre strategie considerate dall’autore “generiche”. Eccole nei dettagli: 

Strategia di gestione dei costi

Per riuscire a sviluppare il vantaggio che garantisca una vendita sottraendola alla concorrenza, un’azienda dovrebbe aumentare i profitti riducendo i costi e applicando i prezzi medi del settore oppure aumentare la sua quota di mercato applicando prezzi più bassi, ottenendo ugualmente un profitto grazie alla riduzione dei costi. Le aziende che riescono a raggiungere tali standard hanno accesso al capitale necessario per investire in quella tecnologia in grado di abbattere i costi, presentano una logistica estremamente efficiente e sono riuscite a ridurre i costi in modo sostenibile, portandoli al di sotto di quelli della concorrenza. 

Strategia di differenziazione

Rende i prodotti o i servizi aziendale diversi e più attraenti se confrontati a quelli della concorrenza. Per renderli tali, bisogna prima individuare l’esatta natura del settore di appartenenza e di servizi o prodotti stessi. In genere, vengono coinvolte le caratteristiche, la durata, il supporto e l’immagine del brand che i clienti maggiormente apprezzano. Un’efficace strategia di differenziazione è basata sulla buona ricerca, sviluppo e innovazione e sulla capacità di fornire servizi o prodotti di elevata qualità. 

Strategia della messa a fuoco o focus

Questa strategia deve concentrarsi sui mercati di nicchia e capire le dinamiche del mercato e le esigenze particolari manifestati dai clienti che gli appartengono. I prodotti vanno sviluppati a basso costo oppure devono essere specifici per quel mercato. In questo modo, la fedeltà al brand è assicurata. 

forze competitive porter

Le 5 forze competitive di Porter

Con le 5 forze competitive, Porter ha voluto mostrare che la competitività all’interno di un settore non è determinata dalla rivalità tra i vari concorrenti. Ma quali sono queste cinque forze?

1. Minaccia di una nuova concorrenza

Questa forza può limitare il potenziale di profitto. Le strategie competitive messe in moto da ogni concorrente potrebbero essere determinate dal numero di aziende presenti in un determinato settore (concentrazione), dalla concorrenza basata sul prezzo (diversità di struttura), dall’eccessiva capacità produttiva, che porterebbe ad abbassare i prezzi per battere la concorrenza, dalla differenziazione dell’offerta, che a parità di prezzo, possono attirare l’attenzione dei clienti soltanto sul prezzo offerto e dalla struttura del costo, ossia la relazione esistente tra costi variabili e fissi. 

2. Il potere dei fornitori

Che possono determinare il prezzo finale di un prodotto caricando ulteriormente il loro prezzo. Così facendo, la qualità dei servizi viene limitata oppure i costi vengono spostati su altri attori appartenenti al settore. 

3. Potere degli acquirenti

Soprattutto quelli più potenti, che sono in grado, attraverso la loro influenza, di abbassare i prezzi, chiedendo maggiore qualità o più servizi. Questo comportamento porta i soggetti di un settore a battagliare l’uno contro l’altro. 

4. Minaccia dei prodotti sostitutivi

Che assolvono alla stessa funzione di altri presenti nel settore, ma lo fanno mediante mezzi diversi. La quinta e ultima forza è la rivalità, che porta i vari attori di un settore a praticare sconti, a introdurre nuovi prodotti, campagne pubblicitarie e notevoli miglioramenti ai servizi.

5. Rivalità

Che porta i vari attori di un settore a praticare sconti, a introdurre nuovi prodotti, campagne pubblicitarie e notevoli miglioramenti ai servizi. 

Contenuti dell'articolo

Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG