Le regole d’oro per un brainstorming efficace

Le regole d’oro per un brainstorming efficace

Liberare le persone facendole uscire dal loro solito modo di pensare, unire un approccio rilassato e informale per la risoluzione dei propri problemi ed essere incoraggiati affinché vengano elaborati pensieri e idee che potrebbero sembrare banali ma che invece, mettendoli in atto, si trasformano in soluzioni originali e creative, è questo il Brainstorming.

Lo scopo del Brainstorming è quello di aiutare le persone a sbloccarsi facendoli uscire dalla loro bolla, dai loro pensieri affinchè possano elaborare pensieri nuovi e idee innovative.

In un contesto di Business Coaching, ciò si traduce come:

  • trovare nuove idee;
  • creare nuovi contenuti.

Fare Brainstorming dunque vuol dire “creare idee innovative”.

Avere una nuova idea, è sempre gratificante tanto che si desidera raccontarlo e urlarlo al mondo intero ma, non si può affermare ciò quando non si è in grado di elaborare e avere nuove idee.

Ogni persona si forma in modo diverso ed è per questo che esistono diverse tecniche di Brainstorming che, se applicate da un determinato tipo di persone, funzionano, altre invece, potrebbero non vedere alcun risultato.

Continua a leggere l’articolo per scoprire le 9 tecniche per fare Brainstorming.

La necessità di un cambiamento di Mindset nei confronti del Brainstorming

Affinché il Brainstorming sia efficace, è importante approcciarsi con il giusto Mindset per far venire fuori idee innovative. Anche se in molti sono convinti che la creatività sia innata, tutti possono diventare ed essere creativi.

Se non ci si considera creativi, per far venire fuori le grandi idee, si deve essere pronti per uscire dalla zona di comfort e trovare i metodi di Brainstorming più adatti che possano funzionare.

Il Brainstorming si può svolgere sia in gruppo che singolarmente. In entrambi i modi risulta essere efficace, efficiente e pratico.

Inoltre, c’è da dire che poche persone al mondo riescono a far venire fuori la loro creatività su comando.

Brainstorming di gruppo vs. Brainstorming individuale

Molte persone preferiscono fare Brainstorming di gruppo invece che Brainstorming individuale e uno dei motivi principali di questa scelta è che alcuni, riescono a far venire fuori la loro creatività da soli, mentre altri, ci riescono solo entrando in contatto con altre menti creative.

Non c’è un modo giusto o sbagliato di approcciarsi al Brainstorming, esiste solo un approccio efficace che mette in relazione vantaggi e tattiche.

I vantaggi del Brainstorming di gruppo

Tra i vantaggi del Brainstorming di gruppo, è possibile trovare:

  • facilità nello scalare le idee;
  • sviluppare idee su larga scala;
  • pressione divisa su più individui;
  • condivisione di idee per ispirare gli altri.

I vantaggi del Brainstorming individuale

Tra i vantaggi del Brainstorming individuale, troviamo:

  • nessuna possibilità di condivisione di idee;
  • possibilità di fare Brainstorming in qualsiasi momento;
  • possibilità di valutare la propria idea senza vincoli temporali.

Brainstorming tecniche per creare contenuti efficaci

Se si necessita di trovare nuove idee, è possibile provare delle tecniche di Brainstorming che possano aiutare e incentivare l’ispirazione e far venire fuori la propria creatività.

Di seguito è possibile trovare un elenco con 9 tecniche da provare:

  1. La mappa mentale: facile da creare, potrebbe essere utile utilizzare una lavagna o un foglio bianco, scrivere al centro l’idea principale e inserire attorno tutte le idee secondarie che potrebbero essere sviluppate successivamente;

  2. Il file dei contenuti: creare un file dei contenuti che vengono in mente aiuta a prendere nota di tutto ciò che la mente creativa ha elaborato ed è utile quando la mente è a corto di idee per pescare qualcosa di nuovo;
  1. L’analisi del gap: utile per capire come generare valore con le proprie idee innovative;

  2. Il brainwriting 6-3-5: tecnica risalente al 1960, l’idea è quella di inserire in una stanza 6 persone dove ognuno andrà a scrivere 3 idee su un foglio bianco in soli 5 minuti;

  3. Le cattive idee: dare spazio alle cattive idee aiuta a far emergere le idee buone, che potrebbero rivelarsi utili;

  4. Navigare e cercare ispirazione: Navigare sul web potrebbe far nascere nuove idee in quanto, prendere ispirazione da ciò che hanno fatto gli altri, aiuta la generazione di idee;

  5. Il brainstorming “Walking and Talking”: Tutti lo sanno! Le migliori idee arrivano durante una passeggiata o una corsa. Prenditi del tempo per te e appunta le idee che ti vengono in mente mentre sei al parco;

  6. Le idee rapide: Le migliori idee arrivano quando si ha fretta e, in questo caso, è consigliato lavorare per 5 minuti di seguito, tirando fuori tutte le idee per poi lavorare sulle migliori;

  7. Analisi dei competitor: Analizzare i competitor è un buon modo per farsi venire delle idee, magari lavorando su ciò che ancora loro non hanno creato.

Contenuti dell'articolo

VIDEOCORSO GRATUITO
Come creare espansione aziendale
Senti un limite alla crescita del tuo business?
SUPERALO con noi e ottieni l'azienda che hai sempre sognato!
Scopri come fare

Scopri il metodo BCI

Possiamo costruire un programma
di coaching su misura per la tua azienda

Possiamo costruire un programma di coaching su misura per la tua azienda

Abbiamo fondato il metodo sui principi dell’Autoefficacia perché offrono risultati concreti e scientificamente misurabili. Al coaching basato sull’Autoefficacia abbiamo unito la consulenza 1-1.

VIDEOCORSO GRATUITO

Come creare espansione aziendale

Ti potrebbe interessare anche...

Argomenti del BLOG

Prenota GRATIS la tua sessione gratuita di Business Coaching.